venerdì 28 marzo 2008

Temporal Power




Prologo.

Stato Pontificio, ore 08:30 di un giorno qualsiasi.

“A-aa-aaah…rrr-mmm…AAAAAAAAAAAAARRRRRRRRGGGGHHHH!!! Diooooo, dammi la forza!!! ESCI DA QUESTO CORPO ESSERE IMMONDOOOOOOOO!!! AAAAAAAAAARRRRRRRRRRGGGGGGGHHHHHH!!!”

Cinque minuti dopo…

“P-padre, ho sentito la sua sofferenza ed il mio cuore ha avuto un sussulto di dolore, si sente bene?”

“Certo, Guglielmo, deve essere stata la peperonata di ieri sera, troppo piccante. Ma veniamo a noi: come vanno le cose lì a Sin City?”

“Male, purtroppo, il maligno raggruppa il suo esercito, sempre più numeroso. La città gorgoglia di lussuria e immoralità.”

“Urgono misure dure, Guglielmo.”

“Lasci fare a me, Santità, il demonio sarà esiliato nell’oscuro reame, per sempre.”




Sei mesi dopo…
Sin City…notte, è sempre notte.
Inalo catrame guardando quello che resta della città. Appena sei mesi fa potevi affacciarti alla tua cazzo di finestra e vederle tutte:
Amy – Gran troia, tette grandi, vere, autoreggenti e perizoma, anche a dicembre.
Gloria - Detta “golaprofonda”, non serve altro.
Cindy – Sado-maso-fetish-lesbo-oral-anal-double anal- triple anal.
Loro erano il meglio che questo lercio posto potesse offrire, gambe aperte e pistola in mano. Puoi cacciare i verdoni, infilarlo dentro, ma sono loro che scopano te e ti rimandano a calci in culo dalla tua mogliettina frigida.
Poi c’era Mark, quello sì che ti faceva sballare. Laurea in farmacia messa al servizio dello spaccio di droghe fatte in casa, tu gli chiedi le zebre a pois, lui te le fa vedere.
Paul, gestore della peggior bettola per alcolizzati e puttane, un posto dove anche uno zombie avrebbe potuto sbattersi la miglior troia di Sin City.
Io sono la miglior troia. Gestisco le passere, il denaro, le armi e faccio in modo che ognuno abbia il suo pezzo di Paradiso.
Il Paradiso, già…è quello che tutti credevano di aver assaggiato, prima di lui, Guglielmo.
Venne di venerdì, indossava la sua tunica nera, una Bibbia sul cuore e la magnum nella fondina.
Cindy si avvicinò, fece per ghernirlo col suo vibratore, il tempo di un click, poi lo sparo e la graziosa troietta era ricordo.
Fiumi di pallottole come vomito caldo caddero sul prete, ma era veloce, troppo.
Non ricaricava, sparava incessabile, svelto, preciso.
Gloria, lei e le sue spade, nulla da fare, troppo lontana ed il proiettile le perforò per sempre la sua profondissima gola. Certo, ora potrebbe spompinarne due contemporaneamente…pace all’anima sua.
Venne il turno di Amy e del suo fucile. Qualcuno disse che quando un uomo con la pistola incontra un uomo col fucile, l’uomo con la pistola è un uomo morto. Guglielmo non era quell’uomo, il sangue di Amy diede quel tocco di femminilità al grigio cemento.
Paul e Mark, puah…uomini.
Uno troppo ubriaco per reagire, l’altro non fece in tempo a trovare le palle di combattere nei suoi pantaloni che già non servivano più.
Gli avamposti caddero. Il resto, puttane, papponi, mammolette varie scapparono da Sin City, i grandi erano a terra.
Solo io rimanevo.
Giocai la carta della figa, quella non sbaglia mai, pensando che l’unica cosa dura che potesse avere il prete fosse la sua magnum.
Mi sbagliai.
Vide il mio gioco e mi infilò il suo poker d’assi tra le gambe.
Pensai a Madonna “Like a Virgin”, così mi sentivo mentre me lo sbatteva con la forza di chi ha fatto voto di castità.
Mi piacque e non ci misi molto a fare due più due.
Sin City è caduta e non avrei mai trovato un posto simile, tranne che lì.


Epilogo.

Sato pontificio, qualche tempo dopo.

“Allora, Guglielmo, posso gioire nella gloria del Signore?”

“Certo, Santità, il demonio è fuggito, Sin City è storia, come Sodoma e Gomorra.”

“Bene, ma lei chi è?”

“Lei è l’unica che ha deciso di seguirmi, una schiava del demonio, succube della lussuria, ma io le ho fatto provare la gioia del pentimento, fino in fondo e lei ha deciso di venire con me, per provare quella gioia ogni giorno.”

“Sono compiaciuto, Guglielmo.”

“Santità, ora che l’ordine è ristabilito, qual è il prossimo compito?”

“Invadere la Polonia, Guglielmo, invadere la Polonia.”

5 commenti:

IL GABBRIO ha detto...

Ok, forse ho esagerato.

Anonimo ha detto...

Ma che significa?
Non capisco...aiuto!!!
Cmq, bravo,credo...
Un bacio, Antonella

barb michelen ha detto...

Hello I just entered before I have to leave to the airport, it's been very nice to meet you, if you want here is the site I told you about where I type some stuff and make good money (I work from home): here it is

Spiridion ha detto...

Bellino...cito alcune frasi che ho particolarmente apprezzato:

Cindy – Sado-maso-fetish-lesbo-oral-anal-double anal- triple anal.

Laurea in farmacia messa al servizio dello spaccio di droghe fatte in casa, tu gli chiedi le zebre a pois, lui te le fa vedere

“Santità, ora che l’ordine è ristabilito, qual è il prossimo compito?”

“Invadere la Polonia, Guglielmo, invadere la Polonia.”

Ti saluto, e ti rinnova l'invito di giovedì...

Ps. Se non ci fosse Barb Michelen, come faresti a guadagnare il tuo primo milione di dollari con i blog? ..

Andrea.C ha detto...

anke lui vuole conquistare il mondo allora non solo il prof.... lol.. bello.. e cmq conoscendoti pensavo peggio!!! ahahahah!!!!

ciao gabbrio.